E’ Natale per tutti

Un momento del pranzo di Natale all'interno degli spazi del foyer del Teatro San Carlo per i meno abbienti, Napoli, 13 dicembre 2017. ANSA/CESARE ABBATE

Feste natalizie all’insegna della soliderità per l’Italia che sa guardare agli altri, ascoltare, aiutare, ma soprattutto amare. Sono sempre più numerosi gli eventi organizzati a cavallo del periodo natalizio per offrire cenoni o pranzi abbondanti a persone in difficoltà, senzatetto e indigenti. Da nord a sud è in atto un vero e proprio reclutamento di bisognosi a cui oltre che offrire un pasto caldo si vuole soprattutto donare qualche ora di sorrisi, di compagnia e di calore umano. Associazioni, enti e privati hanno finanziato, quando non direttamente organizzato, una lunghissima serie di eventi in tutta Italia presso mense, palestre, tendoni più o meno improvvisati e sale affittate ad hoc.

Napoli mette ormai da anni a disposizione per l’occasione una sede prestigiosa per il capoluogo partenopeo, il Teatro San Carlo. Il Salone degli Specchi è ormai da anni la sede preposta ad ospitare poveri e senzatetto per questo appuntamento diventato via via negli anni tradizionale. Il menù per questo 2018 prevedeva pasta al forno, arista di maiale, patate al forno e struffoli, tipico dolce natalizio napoletano. A servire e ad accogliere i convenuti, più di ottocento persone, il personale dipendente del teatro sotto la supervisione della sovrintendente, Rosanna Purchia, secondo cui il pranzo “testimonia l’impegno per il sociale che il San Carlo mette in campo quotidianamente sul territorio, anche grazie ai partner che ci hanno accompagnato in questo progetto”. Ospite d’eccezione il cardinale Crescenzio Sepe, arcivescovo di Napoli, che ha voluto così manifestare la vicinanza del mondo ecclesiastico ai numerosi partecipanti.