La Galleria di #Milano

deve rimanere il “salotto dei milanesi”, mantenendo la giusta diversificazione merceologia che l’ha sempre contraddistinta. Mi meraviglio di Sala e della sua giunta pronti a sacrificare decine di posti di lavoro per portare qualche migliaia di euro in più nelle casse comunali. È fuori discussione che la presenza delle grandi firme rende la nostra Galleria un vanto e un importante punto di riferimento per lo shopping di milanesi e turisti, ma il comune ha l’obbligo di garantire un’adeguata pluralità dell’offerta. Questa diversificazione dell’offerta degli esercizi commerciali e’ possibile solo attraverso “Bandi Merceologici” chiari e puntuali. È importante fissare nei futuri contratti delle clausole ben precise, in base alle quali si stabilisca che, gli esercizi commerciali possono essere ceduti solo per attività identiche, in modo da poter salvaguardare storia e tradizioni di uno dei simboli più rappresentativi della città. Il Comune deve essere il soggetto regolamentatore, l’ente che deve garantire la diversificazione dell’offerta in galleria a favore dei cittadini e nel rispetto del lavoro di tutti.