L’Aeronautica italiana conquista il mondo

Sono numerosissimi i settori di eccellenza italiani che hanno reso il nostro made in famoso in tutto il mondo. Dalla moda all’artigianato, passando per l’agroalimentare, vantiamo una fama e un successo più che meritati nel panorama internazionale, dove i nostri prodotti godono di incredibile notorietà. C’è però anche un altro settore, meno noto, in cui l’Italia è leader mondiale: l’addestramento al volo militare. Un universo tanto affascinante quanto all’avanguardia se si pensa che in Italia vengono addestrati, dai nostri istruttori di volo e con mezzi dalla tecnologia innovativa, i futuri pilota di caccia e altri mezzi aerei militari provenienti da tutto il mondo.

Una circostanza decisamente lusinghiera per la nostra Aeronautica alla cui esperienza e professionalità si sono recentemente aperti addirittura i francesi. Grazie all’eccelso livello tecnologico che caratterizza il sistema di addestramento al volo italiano è possibile riprodurre scenari e condizioni decisamente complessi a cui si aggiungono veicoli dalle elevatissime prestazioni. A ciò si aggiunge poi l’innovativissimo “Live, Virtual and Constructive Simulation” che consente l’interconnessione terra aria tra gli allievi e i piloti in volo nel medesimo momento dell’addestramento. Un sistema di addestramento integrato che ci invidiano numerosi paesi come Spagna, Austria, come già detto Francia, addirittura Stati Uniti e molti altri ancora. Un mix di competenze, tecnologie e fattore umano che fa la differenza, imponendosi sullo scenario dell’aviazione militare internazionale. Oltre ad addestrare presso le basi italiane i piloti stranieri, il simulatore di volo prodotto dalla Leonardo, eccellenza italiana nei settori della difesa, dell’aerospazio e della sicurezza, è stato acquistato da numerosissimi paesi che pur formando i piloti tra i propri confini di avvalgono dell’avveniristica tecnologia italiana in grado di coprire l’intero percorso dell’addestramento, dalle fasi di base a quelle più estreme e avanzate.

Un riconoscimento enorme per l’Aeronautica militare italiana che grazie al connubio tra competenze e elevati standard industriali del settore si sta via via imponendo in tutto il mondo.