Post Expo, il parco della scienza e dell'innovazione prende forma - Mariastella Gelmini
13910
post-template-default,single,single-post,postid-13910,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-theme-ver-3.10,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Post Expo, il parco della scienza e dell’innovazione prende forma

Il parco della scienza, del sapere e dell’innovazione che sorgerà nell’area Expo prende forma.
La decisione del Senato accademico dell’Università degli Studi di Milano di favorire la creazione di un moderno campus universitario nell’area Expo, alle porte della città, conferma la scelta strategica di un progetto unico al mondo, anche grazie alla presenza dell’Istituto di ricerca “Human Technopole”. Non a caso, come direttore dello Human Technopole, è stato scelto il professor Iain Mattaj, un nome importante per un progetto che conferma il ruolo centrale di Milano e della Lombardia nella ricerca e nell’innovazione. Un fatto positivo per i giovani universitari che troveranno un ambiente stimolante e inclusivo. Una scelta, favorita da Regione Lombardia, che saprà attrarre imprese e risorse utili alla crescita e allo sviluppo del territorio.

Nessun commento

Scusa, il modulo dei commenti è chiuso per questa volta