Autostrada Valtrompia, si aprano subito i cantieri - Mariastella Gelmini
13632
post-template-default,single,single-post,postid-13632,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,select-theme-ver-3.10,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.2,vc_responsive

Autostrada Valtrompia, si aprano subito i cantieri

Il Consiglio di Stato ha definitivamente rigettato l’appello proposto da ANAS contro la sentenza del TAR di Brescia, che condannava ANAS al risarcimento del danno in favore delle imprese assegnatrici dell’appalto per la realizzazione del raccordo tra l’Autostrada A4 e la Valtrompia. A questo punto aprano subito i cantieri. I cittadini e le imprese della Valtrompia meritano di ottenere finalmente un’infrastruttura che attendono da trenta anni.

Il comportamento di ANAS è stato inconcepibile: resistendo in tutti i gradi di giudizio, ha bloccato un’opera da 258 milioni finanziata da capitali privati.
Il costo del “non fare” in Italia ha raggiunto livelli insostenibili. Il nuovo raccordo autostradale porterà benefici importanti anche all’ambiente riducendo l’inquinamento di mezzi leggeri e pesanti. Ho letto studi che quantificano il danno della mancata realizzazione dell’autostrada in un miliardo di euro e non stento a crederlo.

Nessun commento

Scusa, il modulo dei commenti è chiuso per questa volta