Sette progetti di ricerca finanziati dall'ERC a Tor Vergata

Con un totale di sette progetti finanziati, l’Università di Tor Vergata è l’ateneo italiano con il maggiore numero di progetti europei finanziati dal Consiglio Europeo della Ricerca (Erc) nel 2011.

Due dei progetti – spiega l’università di Tor Vergata in una nota – sono coordinati da ricercatori senior e cinque da giovani ricercatori. I due ricercatori senior hanno vinto il bando “Advanced Grant 2011” e sono Roberto Testi, che insegna immunologia e Sergio Poretti, che insegna architettura tecnica.

L’Advanced Grant – sottolinea la nota – è “un riconoscimento ambito che viene conferito a ricercatori affermati che si distinguono per un eccellente curriculum scientifico e presentano un originale e innovativo progetto di ricerca”.

Il finanziamento riguarda la formazione e la gestione di un gruppo di ricerca che lavorerà sui temi del progetto. I due progetti riguardano la medicina e le scienze sociali.

Il primo, coordinato da Testi e finanziato con 1,5 milioni di euro, è finalizzato allo sviluppo di una terapia per una malattia rara chiamata Atassia di Friedreich. Il progetto coordinato da Poretti e finanziato dall’ERC Advanced Grant 2011 per quasi 1 milione di euro, mira invece a ricostruire la storia dell’ingegneria strutturale italiana del XX Secolo. I cinque Starting Grants, ossia i premi ai giovani ricercatori, sono andati invece a tre ricercatori del dipartimento di Matematica, uno al dipartimento di Fisica e uno al dipartimento di Informatica.

Fonte: ANSA