Milano, 8 mar. (AdnKronos) – “Milano ha senza dubbio il primato assoluto in Italia nella difesa della donna dagli atti di violenza e dal femminicidio, non da oggi ma da almeno vent’anni. E’ un primato costruito non con gli slogan ma con l’opera competente e preziosa dei diversi Centri Antiviolenza”.

Lo ha detto Mariastella Gelmini, coordinatrice di Forza Italia Lombardia e capolista Fi alle prossime elezioni amministrative, dopo la visita al Centro Antiviolenza contro le Donne all’Ospedale di Niguarda insieme a Mara Carfagna, Daniela Santanché, Licia Ronzulli, Valentina Aprea e Giulio Gallera.

L’esponente azzurra spiega che “la visita di oggi al Centro Antiviolenza di Niguarda mi ha dato ulteriori motivazioni per fare di queste esperienze un modello per il Paese”. A Niguarda “non si fa soloun soccorso immediato: si fa prevenzione, si offre un appoggio legale, psicologico, relazionale. Si ricostruisce un percorso personale con grande professionalità”. La fondatrice di Telefono Donna Stefania Bartoccetti “ci ha illustrato un lavoro e una equipe che è un vanto per Milano”.

La politica “deve fare molto di più per valorizzare tutti i Centri Antiviolenza milanesi. Forza Italia ha depositato due proposte di legge: una a favore delle vittime e una a favore degli orfani per femminicidio”. E “nel mio programma per Milano ci saranno diverse proposte sul tema: sicurezza, sostegno, prevenzione. Proposte che renderanno protagonisti i Centri e la loro esperienza quotidiana di
contrasto alla violenza e sostegno alle vittime”.

Categorie: Comunicati