Grandi vini italiani, degustazioni, incontri b2b, workshop e master class. Tutto questo succederà a “Exhibitaly: eccellenze italiane d’oggi”. A portare a Mosca, dal 12 settembre 2012 fino all’8 gennaio 2013, i profumi del Nero d’Avola, del Negroamaro e di tanti altri vitigni, è Enoteca italiana insieme a Ice, Federvini e Unione italiana vini.

“Il tema dell’eccellenza non poteva prescindere da una rappresentanza del nostro settore: il vino che tanto contribuisce alla crescita dell’offerta italiana nel mondo”. Queste le parole di Fabio Carlesi, segretario generale di
Enoteca italiana.

“La qualità è la chiave di accesso e di successo del vino italiano nel mercato russo, che nel 2011 ha assorbito oltre 75,5 milioni di litri, in crescita del 9%”. A dichiararlo è Giovanni Pugliese, responsabile estero di Enoteca italiana. “Un’economia, quella russa, in forte crescita. Come in continua crescita è il diffondersi della cucina tricolore in questo Paese e, con essa, i nostri prodotti enogastronomici. La dimostrazione che l’attrattiva verso lo stile italiano continua ad aumentare è il flusso di russi che sceglie il nostro paese come meta turistica”.

L’Italia durante “Eccellenze italiane d’oggi” avrà un ruolo importante non solo per l’enologia ma anche per l’architettura, il design, le mostre, l’abbigliamento, le innovazioni tecnologiche; insomma per l’intero comparto del made in Italy.

Fonte: Adnkronos