Accanto alla fermezza non servono intolleranza e propaganda

Grave e intollerabile l’episodio del bus dato alle fiamme da un senegalese che ha messo a rischio la vita di una cinquantina di studenti. La dimostrazione che, accanto alla fermezza e al rispetto della legge (grazie ai Carabinieri intervenuti subito), non servono intolleranza e propaganda elettorale. Ribadisco: il governo s’impegni a rimpatriare subito chi delinque o non ha diritto di restare e promuova una reale integrazione per chi può restare, a pieno titolo, nel nostro Paese.