Alla fine ha vinto il partito del buon senso

compiti
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Sulla annosa questione dei compiti per le vacanze, su cui si sono riaccesi i riflettori, complice l’approssimarsi delle festività natalizie e l’annunciata circolare del ministro Bussetti per ‘ridurre’ il carico di lavoro sui ragazzi, i lettori del ‘blog di Stella’ si sono espressi. Per carità niente di ufficiale,  d’altronde non si trattava di un vero e proprio sondaggio: tuttavia le risposte, arrivate copiose sul blog, qualcosa dicono.
Rispetto alla prospettata riduzione dei compiti richiesta dalla circolare governativa, la maggioranza degli utenti (il 48 per cento) si è dichiarata contraria. Un 5 per cento è invece ‘agnostico’ (né favorevole né sfavorevole), mentre i favorevoli sono stati il 46 per cento. Ce n’è abbastanza a mio avviso per ribadire il concetto che vi ho già espresso su queste pagine: i compiti per le vacanze vanno dati con dosi di ragionevolezza e sensibilità che non mancano nel corpo docente italiano. E poiché le lezioni le devono fare davvero i ragazzi e non i genitori, la “quantità” deve essere sostenibile e compatibile con un periodo che è comunque da dedicare al riposo e alla famiglia.
Non me ne vorranno gli studenti, ai quali faccio fin d’ora i migliori auguri di Buon Natale ma anche durante le vacanze ci si prepara ad affrontare gli impegni della vita. Che non sempre rispettano le ferie!

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

0 commenti

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social