Cannabis: vietare il Festival di Milano. Serve responsabilita’

La nostra richiesta di impedire il Festival della cannabis a Milano è fondata, anche perché a Milano, una delle città dove si consuma e si spaccia più droga in Europa, servono educazione, informazione, prevenzione. Non certo l’apologia di uno tra gli stupefacenti arcinoti tra i giovani per essere la prima tappa nelle tossicodipendenze.

Se della canapa si possa fare o meno un utilizzo terapeutico, diverso da quello, assai pericoloso, come droga rivolta soprattutto ai giovani, saranno i medici a dirlo. Certo non gli organizzatori dell’Hemp Fest, il festival della cannabis. E non basta certo lo slogan ambiguo ”io non sono una droga” col quale gli organizzatori hanno regalato centinaia di piantine di cannabis. Siamo chiamati a un gesto di responsabilità: il Festival della cannabis deve essere vietato.