Coronavirus, dal Presidente Mattarella un bel gesto di solidarietà

Roma, 6 feb. (askanews) -  A sorpresa questa mattina il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, accompagnato dalla figlia Laura, ha fatto visita alla scuola Manin all`Esquilino, dove forte è la presenza di alunni stranieri, soprattutto cinesi.
L`istituto infatti, che ospita una scuola materna, la scuola elementare e la media, si contraddistingue per la sua multiculturalità (tra il 40 e il 50 per cento di alunni di nazionalità non italiana anche se nati in italia) essendo l`Esquilino quartiere a forte presenza di immigrazione, specialmente cinese.
Mattarella ha visitato alcune classi, si è intrattenuto con i bambini e i docenti, e un gruppo di ragazzi delle medie, di diverse nazionalita, ha cantato l'inno di Mameli. Il gesto del Presidente della Repubblica, nel momento dell'emergenza del coronavirus, ha un valore

Dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, che oggi ha visitato una scuola frequentata anche da studenti cinesi al quartiere Esquilino di Roma, un gesto di straordinaria sensibilita’ che ci ricorda il valore della solidarieta’. L’emergenza Coronavirus non deve trasformarsi in psicosi e l’operosa comunita’ cinese, che vive e lavora da anni nella nostra penisola, non va colpevolizzata. E’ doveroso prendere le necessarie precauzioni, ma senza allarmismi o stupide discriminazioni.In queste ore, in tante citta’ – da Roma a Torino, da Prato a Padova, da Milano a Napoli -, tanti cittadini cinesi, appena rientrati dal loro Paese, stanno mettendo in pratica un vero e proprio autoisolamento, un’autoquarantena a tutela dei cittadini italiani. Piccoli grandi gesti che ci raccontano un popolo civile e rispettoso del Paese che li ospita e che meritano rispetto.

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social