Eliminato il bonus baby sitter per le mamme lavoratrici

Con la legge di Bilancio 2019 il governo gialloverde non ha prorogato il contributo baby sitter. Gli stanziamenti introdotti in via sperimentale con la legge 92 del 2012, con i quali erano previsti dei contributi economici per l’acquisto di servizi di baby sitting in favore delle mamme al termine del periodo di congedo di maternità, sono stati infatti completamente eliminati. Questo significa che dal 1° gennaio 2019 non è più possibile presentare domanda per accedere al contributo.
Forza Italia ha presentato emendamenti finalizzati non solo a chiedere la proroga del suddetto contributo in favore delle madri lavoratrici, ma anche a mettere a regime, e quindi a rendere stabile nel tempo, questa misura di sostegno alla genitorialità. Non solo, le nostre proposte prevedevano addirittura maggiori risorse finanziarie da destinare alle tantissime donne che troppo spesso si trovano a dover ingiustamente scegliere tra lavoro e figli. Non c’è stato purtroppo nulla da fare, perché pur di portare a casa questa tanto contestata manovra il governo ha operato tagli indiscriminati, anche a importantissime voci di spesa destinate al sociale e al welfare.