Roma, 24 giu. 2014: “Sugli F35 basta demagogia. Il Governo adotti una linea chiara e trasparente. Prima il Pd ha fatto approvare dal Parlamento il blocco dell’ acquisto degli aerei militari. Adesso che è al Governo contraddice se stesso alludendo al rischio che la rinuncia agli F35 avrebbe conseguenze negative sulla competitività del nostro sistema industriale e quindi, se ne deduce, sull’ occupazione. Il ministro Pinotti con un candore incredibile, oggi ha spiegato le ragioni per le quali dobbiamo fare marcia indietro rispetto ai propositi pacifisti iniziali. Un colpo al cerchio e uno alla botte. La sinistra di governo fa a pugni con quella di lotta e viene fuori il solito pasticcio in salsa Pd. Chi ne fa le spese è la credibilità internazionale dell’ Italia, la nostra affidabilità agli occhi degli alleati, e naturalmente l’ industria italiana” (TMNews).