Milano, 18 dic. 2014: “Forza Italia ha dato un contributo di modernità e di efficacia allo Statuto” della Città metropolitana di Milano. Lo scrive in una nota Mariastella Gelmini. “Il lavoro dei nostri consiglieri è stato determinante per uno Statuto più snello e meno ideologico rispetto alla versione iniziale. Abbiamo fatto spazio ad argomenti concreti: famiglia, semplificazione, sussidiarietà. Con i nostri quattordici emendamenti approvati abbiamo per esempio scongiurato il rischio della proliferazione di livelli amministrativi e politici rappresentato dalle aree omogenee, proposto originariamente dalla sinistra” ha proseguito l’ex ministro.

“Abbiamo votato a favore malgrado le perplessità manifestate nel dibattito. Avremmo per esempio voluto che si puntasse di più sull’integrazione dell’azione di comuni e regione piuttosto che su una mera rivendicazione di competenze. Abbiamo però fatto prevalere la volontà di collaborazione politica e istituzionale con le altre forze politiche, convinti che in questo momento, anche con Expo alle porte, fosse più giusto costruire che distruggere”.

Soddisfazione anche dal sottosegretario regionale Giulio Gallera: “Abbiamo dimostrato grande senso di responsabilità migliorando con emendamenti utili lo Statuto. Siamo minoranza, ma siamo decisivi: soprattutto siamo una forza che oggi è all’opposizione ma che è pronta a costruire una alternativa moderata”. Soddisfatto anche Armando Vagliati, consigliere metropolitano: “Noi abbiamo fatto il nostro lavoro, ora il Governo faccia la sua parte assegnando al nuovo ente le risorse necessarie, a partire da quelle per i dipendenti e i precari della Provincia rimasti oggi senza stipendio” (askanews).