Roma, 20 gen. 2015:  “Stare insieme implica anche essere disponibili a fare un passo indietro, a concedere qualcosa ai nostri alleati. Serve senso di responsabilità. Non si può tirare troppo la corda e mettere a rischio l’alleanza per un po’ di consenso in più, perché chi divide il centrodestra è il miglior alleato di Renzi. Per il resto ci sono elementi molto concreti che dimostrano la volontà di riunire l’area dei moderati” .Così Mariastella Gelmini, Coordinatrice di FI Lombardia che, in una nota, conferma “la lettura di Maroni sul percorso di riavvicinamento tra le forze di centrodestra in vista delle sfide future, in particolare delle amministrative di Milano 2016. Un percorso a ostacoli ma ininterrotto, al quale dedichiamo un impegno incessante. Tutti però devono fare scelte chiare e coerenti, che non dividano la coalizione. Le uscite di
Salvini non sempre vanno in questa direzione”.
 Per Gelmini “l’incontro di ieri con Maroni sulle macroregioni, che ha preceduto quelli tra il Presidente Berlusconi e Alfano e tra Maroni e Alfano, è solo la più recente delle iniziative che ci vedono fianco a fianco per fare del modello Lombardia un format milanese e anche nazionale. Forza Italia è per tradizione un serbatoio di idee e progetti per lo sviluppo. La ripresa è possibile, ma – conclude – serve l’alleanza di centrodestra” (ANSA).