Roma, 11 gen. 2015: ”Escludere dai limiti del patto di stabilità tutte le ulteriori spese per la sicurezza”. E’  la proposta dei parlamentari di Forza Italia Maurizio Gasparri e Mariastella Gelmini, che in una nota congiunta affermano: ”Oltre a tutte le iniziative che la comunità internazionale dovrà assumere per sconfiggere il terrorismo fondamentalista, c’è una cosa concreta che i Capi di Stato e di governo europei posso decidere oggi stesso a Parigi, per non limitarsi a parole di circostanza: escludere dai limiti del patto di stabilità tutte le ulteriori spese per la sicurezza. Servono più organici per le forze di polizia, più protezione fisica e tecnologica per la miriade di obiettivi che – sottolineano- potrebbero essere colpiti dalla follia fondamentalista. Servono risorse di ogni tipo, militari, di intelligence, di polizia. Non si può lesinare, tagliare, smantellare come fa in Italia il governo Renzi. Fatti, non parole. Protezione dei nostri popoli, non dannose regole astratte. Un grande piano per la sicurezza e la libertà deve essere sostenuto con grandi risorse, da escludere dalle regole su deficit e Pil. Si decida oggi, senza esitazioni” (ANSA).