Milano, 3 ago. 2015: “Giusto sostenere le iniziative dei Sindaci bresciani che denunciano la drammaticita’ della situazione finanziaria ed organizzativa nei loro Comuni. Il Consiglio provinciale appoggia le loro istanze e in una mozione chiede al Governo anzitutto di bloccare i tagli e ripristinare i trasferimenti necessari. Inoltre viene richiesto di eliminare il Patto di Stabilita’ per i Comuni sotto i 5 mila abitanti e di allentarlo agli altri, di riconoscere i Comuni virtuosi consentendo di investire l’avanzo di bilancio in sicurezza e incentivi alle imprese bresciane e infine di abolire per i Comuni sotto i 5 mila abitanti la gestione associata obbligatoria delle funzioni che alla fine genera costi maggiori rispetto ai vantaggi.
I Sindaci dei Comuni bresciani vogliono piu’ liberta’ e autonomia, per esempio il mantenimento dell’affidamento diretto per acquisti  di beni e servizi  per importi inferiori ai 40 mila euro. Insomma
piu’ risorse e piu’ autonomia, per gestire con efficienza i loro Comuni. Sono richieste che sottoscrivo, l’unica via possibile per rilanciare i nostri territori”.  Lo afferma Mariastella Gelmini,
Coordinatore regionale di Forza Italia Lombardia (ITALPRESS).