Roma, 8 giu. 2014: “Il garantismo e la presunzione di innocenza sono i capisaldi della civiltà giuridica e sono scritti nel Dna di Forza Italia.
Le cronache giudiziarie di questi giorni, da Milano a Venezia, gettano un’ ombra lunga sulla condizione dell’ etica pubblica nel nostro Paese. Se qualcuno pensa di utilizzare il nostro garantismo e la  nostra battaglia contro l’ uso politico della giustizia per occultare 
eventuali responsabilità personali è fuori strada.
Il nostro movimento non ammette e non ammetterà zone d’ ombra o 
comportamenti opachi da parte di nessuno degli iscritti e degli  amministratori. Chi gestisce i soldi dei contribuenti deve essere e 
soprattutto apparire al di sopra di ogni sospetto. Forza Italia è pronta a valutare senza pregiudizio le proposte che il governo porterà all’ esame del Parlamento” (Adnkronos).