Roma, 3 mag. 2014: “L’ ufficio studi del Senato ha scoperchiato gli altarini del governo sul decreto Irpef: delle coperture fin qui indicate almeno 2 miliardi di euro sono fasulli, non ci sono. La corsa contro il tempo per arrivare al 25 maggio con un dono elettorale ha portato il presidente Renzi a qualche errore nei conti. Il risultato è presto detto: il governo deve prepararsi a cercare altri 2 miliardi di euro. In assenza di coperture credibili, il decreto Irpef prevede, come per ogni decreto di spesa, la cosiddetta clausola di salvaguardia, vale a dire l’ aumento automatico di accise su una serie di beni (benzina, sigarette, alcolici) con grande scorno per gli italiani.Forza Italia continua a vigilare in Parlamento per scongiurare che il governo aggiunga al danno anche la beffa. Se troverà conferma l’ analisi dell’ ufficio studi del Senato Renzi farà bene a cercare altri tagli di spesa, unica strada per impedire l’ ulteriore impoverimento degli italiani” (TMNews).