Roma, 12 dic. 2014: ”La decisione del Pentagono di affidare al gruppo Finmeccanica la manutenzione della fusoliera degli F35 e’ un successo dell`industria italiana. Un successo, vorrei ricordare, reso possibile dall`adesione del nostro Paese al programma di ammodernamento dei sistemi d`arma”. Lo dichiara in una nota Mariastella Gelmini.

”A conferma – osserva – che le scelte sul versante militare, quando sono ispirate a criteri di efficienza e a valutazioni di opportunita’ politica, possono avere importanti ricadute anche sul piano civile. La decisione americana rechera’ benefici a centinaia di lavoratori del gruppo Finmeccanica e all’indotto”.

”Voglio sperare – conclude – che quanti si erano dichiarati contrari all`acquisto degli F35 traggano da questi sviluppi la lezione giusta: rifiutare, in nome di un pacifismo ideologico e dunque inconcludente, l`ammodernamento del sistema difesa provoca danni non solo alla credibilita’ della nostra politica estera e alla strategia di difesa, ma ancora maggiori danni provoca all`occupazione e all`arricchimento del know how delle nostre aziende” (askanews).