Gelmini, Forza Italia: Fisco. Sulla casa Governo come volpe nel pollaio

Roma, 14 dic. 2014: ”+236% sulle seconde case a canone concordato; +150% sulle seconde a canone libero; +144% su uffici e studi privati; +140% su negozi e botteghe: è un autentico bollettino di guerra quello che riguarda la tassazione della casa in Italia. Queste cifre, fornite dalla Cgia di Mestre, sono la misurazione esatta dell’impoverimento generalizzato costruito dopo la fine del governo Berlusconi, nel novembre di tre anni fa, e voluto dai governi Monti, Letta e ora Renzi. Questi numeri! sintetizzano meglio di qualsiasi discorso il misero fallimento delle politiche economiche e di bilancio seguite da quei governi. Governi incapaci di agire sulla spesa pubblica, di tagliare i costi della politica, gli sprechi e riformare il welfare state, hanno trasformato la casa di ogni italiano in un bancomat da cui spremere soldi. Monti, Letta e Renzi hanno scelto la strada più facile, quella delle tasse, contro quella meno popolare ma più solida dei tagli di spesa. A pagare il conto sono stati gli italiani. Il centrodestra continua a battersi, in Parlamento e nel Paese, contro una rapina fiscale fatta senza pudore ed ha come obiettivo quello di cambiare l’agenda di un esecutivo che sta spogliando gli italiani del loro bene più prezioso. Renzi si comporta sulle case come la volpe in un pollaio”. (ANSA).

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social