Gelmini, Forza Italia: Governo. Si può crescere di più senza sfasciare i conti

Roma, 18 dic. 2013: “Avere un alto concetto di sé è legittimo, anche se ci espone al rischio della presunzione. A questo peccato non sfugge il presidente del Consiglio quando afferma che crescere di più significa sfasciare i conti pubblici. Non è così, come Letta sa bene.
L’ Europa ha individuato nella mancanza di riforme strutturali il tallone d’ Achille dell’ Italia. La nostra crescita è bassa e tale resterà se non si riforma il mercato del lavoro e la pubblica amministrazione, se non si liberalizzano i servizi pubblici locali prevedendo, ove necessario, la loro privatizzazione. Letta ha tenuto i conti in ordine aumentando le tasse, ma non ha rimosso nessuna delle cause dell’ alto debito pubblico. Letta prevede una crescita dell’ 1% nel 2014, ben superiore allo 0,7% previsto dalla Commissione europea e più che doppio rispetto allo 0,4% che ci assegna Standard and Poor’ s. Se l’ esecutivo non ha la forza per fare le riforme necessarie, non ci saranno tasse per quanto alte in grado di rimettere in carreggiata l’ Italia. L’ attuale pressione fiscale è, invece, il più grave ostacolo alla crescita ma il goveno ha dimostrato completa sordità su questo punto” (ITALPRESS).

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social