Roma, 10 giu. 2015: “Il rifiuto espresso dalla maggioranza nella conferenza dei capigruppo di Camera e Senato di
calendarizzare la mozione di Forza Italia sull’emergenza immigrazione costituisce una fuga dalla realta'”. Lo dichiara Mariastella Gelmini, vice capogruppo vicario FI alla Camera, che sottolinea: “Tutte le notizie concordano sul continuo e
ininterrotto aggravamento dell’emergenza sbarchi, con decine di migliaia di persone pronte a salpare dalle coste libiche e a sfidare il Mediterraneo per scappare da guerre e carestie. Di fronte a un quadro tanto allarmante, il governo, attraverso la sua maggioranza, ha scelto di defilarsi e non presentarsi in Parlamento per riferire su una questione che allarma gli
italiani sul piano della sicurezza pubblica e, va aggiunto, anche sanitaria”.

Per Gelmini “Se l’Europa se ne lava le mani, cosi’ non puo’ fare l’esecutivo. Gli italiani sono allarmati di fronte a un fenomeno sul quale nessun potere pubblico, italiano o europeo, accenna ad assumere iniziative adeguate, sia in termini di
contenimento che di contrasto. Forza Italia – ricorda – ha assunto una posizione responsabile ed e’ pronta a sviluppare
ogni collaborazione utile a condizione che il governo batta un colpo e assuma una qualsiasi iniziativa capace di scuotere
l’Europa e l’Onu. Allargare le braccia, come finora ha fatto il governo, e rassegnarsi alla realta’ significa aprire ferite
profonde nella societa’ italiana e alimentare fenomeni di rigetto quando non di razzismo. Piu’ grave del fenomeno c’e’
soltanto la cecita’ di chi non vuole vederlo”, conclude (AGI)