Milano, 10 nov. 2014: “Siamo qui in rappresentanza dei cittadini di
Regione Lombardia e non dei singoli partiti e per capire se vogliamo mettere in campo emendamenti e proposte di modifica alla legge di Stabilita, in merito alle modalità dei tagli alle Regioni virtuose”. Lo dichiara Mariastella Gelmini, coordinatore regionale di Forza Italia, durante il suo intervento all’incontro con i parlamentari lombardi, in corso a Palazzo Pirelli, a Milano.
“In tempi come questa, la coperta è sempre più corta e i cittadini lombardi sono i primi a risparmiare e i politica devono fare la loro parte. La Lombardia ha iniziato un percorso virtuoso di razionalizzazione della spesa e non possiamo delegare tutto alla Conferenza Stato-Regioni perché insieme alle Regioni virtuose siedono, anche, quelle sprecone, che hanno interessi diversi. La decisione politica che dobbiamo prendere oggi è come rappresentanti politici di questo territorio, dove i cittadini hanno diritto a non volere impoveriti i servizi, non possiamo accettare che venga meno la virtuosità lombarda”, ribadisce. Bisogna operare, secondo la Gelmini, “una distinzione tra chi spreca  e chi va nella direzione dell’efficienza” e queste ultime “portino le Regioni, in ritardo sulla virtuosità, nella gestione del denaro pubblico”, perché “non devono essere, sempre, i lombardi a pagare il prezzo. Spero che questo incontro abbia un seguito, per valorizzare chi ha iniziato a risparmiare” (Italpress).