Roma, 18 mar. 2015: “Conosco Maurizio Lupi da tanti anni.  Siamo stati militanti nello stesso partito prima che diverse scelte politiche ci portassero su fronti contrapposti, abbiamo avuto divergenze politiche  anche vivaci, ma sempre improntate al rispetto. Conosco di Lupi la serieta’ e la correttezza personale, qualità apprezzate in lui da molti avversari. Devono valere per lui le stesse garanzie che valgono per ogni cittadino, a cominciare dalla presunzione di innocenza. Forza Italia non applica il garantismo a corrente alternata e non distingue fra amici e avversari perché la legge è, o dovrebbe essere, uguale per tutti. Nessuno più di Forza Italia ha potuto sperimentare l’amarezza di gogne mediatiche e di processi consumati sui giornali prima ancora che nelle aule dei Tribunali. E’ ingiusto per chiunque e quindi anche per Lupi subire una gogna mediatica con pubblicazione sui giornali di stralci di intercettazioni  che trasformano in una macelleria mediatica la fase istruttoria di processi ancora da celebrare. Senza dimenticare peraltro che il ministro non e’ indagato”.Lo dichiara in una nota  Mariastella Gelmini (ilVelino/AGV NEWS).