Roma, 12 gen. 2016: “Brutta storia quella di Quarto per il M5S. Ma l’augurio e’ che possa aiutare i giovani amministratori cresciuti sotto le ali di Grillo ad imparare e comprendere fino in fondo cos’e’ il garantismo. Perche’ dare la croce addosso al sindaco Rosa Capuozzo e’ facile quanto prematuro. Deve essere la magistratura a chiarire il contesto e le posizioni di ciascuno. Ma se l’infiltrazione camorristica, col voto di scambio, c’e’ stata, allora le dimissioni non bastano”. Lo scrive su facebook Mariastella Gelmini, vice capogruppo di Fi alla Camera.

“Occorre – prosegue – avviare la procedura di scioglimento  del comune. L’onesta’, poi, e’ una precondizione, dalla quale non si puo’ prescindere. Poi occorre il buon governo. Quella miscela necessaria per rispondere concretamente alle esigenze dei cittadini. Cio’ che manca completamente agli amministratori targati M5S, vista l’esperienza di comuni come Gela, Livorno e Parma” (ANSA).