Roma, 31 lug. 2014: “Il ministro Mogherini dà un colpo al cerchio e uno alla botte. Ma in Medio Oriente è tutto tragicamente chiaro: c’ è un aggressore (Hamas) e un aggredito (Israele) che deve difendersi”. Così su Facebook Mariastella Gelmini (ANSA).