Roma, 21 gen. 2015: “Dopo aver fortemente criticato la legge di stabilità del governo, oggi Forza Italia è impegnata per porre rimedio ad alcuni degli errori gravissimi contenuti nella manovra; misure che rischiano di minare ulteriormente la competitività delle nostre imprese. Tra queste rientra il sistema dello ‘split payment’, un meccanismo in base a cui gli enti pubblici non versano più l’Iva al fornitore di beni o
servizi, ma direttamente allo Stato”. Lo dichiarano, in una nota, Mariastella Gelmini, vicecapogruppo di Forza Italia alla Camera, Deborah Bergamini, responsabile comunicazione di Forza Italia, e Rocco Palese, delegato d’Aula di Forza Italia.
 “Così facendo- proseguono- , le imprese ricevono solo il netto in fattura, con un forte impatto negativo sulla loro liquidità, già compromessa dalla crisi e dai ben noti ritardi nel pagamento di quanto dovuto da parte della stessa P.A. Forza Italia ha perciò presentato degli emendamenti al dl Milleproroghe che mirano, tra l’altro, a subordinare l’efficacia dello ‘split payment’ all’adozione di strumenti che garantiscano un recupero immediato del credito Iva, anche in deroga alle vigenti disposizioni in materia di rimborso e compensazione dei crediti. La nostra intenzione è, infatti, scongiurare l’ennesima stangata ai danni delle imprese” (DIRE).