Milano, 4 giu. 2014:  “Esprimo vicinanza a Giancarlo Galan. Ho fiducia che saprà dimostrare la sua estraneità alle accuse che gli vengono mosse. Valgono per lui le garanzie che valgono per tutti i cittadini. La magistratura fa bene ad accertare se esistano fatti corruttivi e irregolarità legati al Mose. E’ però necessario evitare che il clamore mediatico trasformi la presunzione di innocenza in presunzione di colpevolezza” (Adnkronos).