Milano, 11 mar. 2015 “A Palazzo Marino regna ormai la confusione più completa. La Giunta ha sempre vantato i successi delle ‘politiche inclusive’ a favore di Rom, Sinti e Camminanti. Oggi, dopo le critiche del Naga corredate da dati circostanziati, si vanta di aver fatto più sgomberi della Moratti, ma di averli accompagnati con politiche di inclusione, perché ‘essere di sinistra non vuol dire essere molli'”.

E’ il coordinatore regionale di Forza Italia, Mariastella Gelmini, a prendere posizione sulla situazione dei rom a Milano e a definire “tutti discorsi scritti sull’acqua” i dati forniti da Palazzo Marino. “L’accelerazione sugli sgomberi è tutt’altro che vigorosa – commenta Mariastella Gelmini – e vi è una diffusione incredibile di microinsediamenti abusivi che sfuggono alle statistiche ma sono ben presenti ai milanesi costretti a coabitarvi nei quartieri dove spuntano a decine nell’indifferenza del Comune”.

Per il coordinatore lombardo di Forza Italia, “anche le fantomatiche ‘politiche di inclusione’ sono rimaste sulla carta, e utilizzano (male) ancora le risorse del Piano Maroni. In più, Palazzo Marino ha interrotto il dialogo col Governo isolando la città. Milano non può essere ridotta al palcoscenico per la propaganda della Giunta Pisapia: merita di più”(ANSA).