Milano, 14 nov. 2015: ”L’Europa deve rispondere unita, con fermezza e nervi saldi a una guerra dichiarataci unilateralmente” ma ”penso che la religione non c’entri nulla, siamo di fronte a un attacco terroristico di rara efferatezza”. Lo ha detto Mariastella Gelmini, vice capogruppo di FI alla Camera, sugli attentati di Parigi. ”Dobbiamo continuare a favorire il dialogo fra le religioni”, ha detto a margine di un incontro del gruppo Ppe a Milano. A chi le ha chiesto dell’appello all’ unita’ delle forze politiche formulato dal premier Matteo Renzi, Gelmini ha risposto che ”non solo l’Italia ma l’Europa deve essere unita”. ”In questo momento – ha detto – vogliamo esprimere la nostra costernazione e la nostra solidarieta’ al popolo francese. Non e’ un attacco solo a Parigi e alla Francia, ma a tutta l’umanita’ e ai valori occidentali”. Per l’esponente di Forza Italia pero’, oltre alla risposta agli attacchi, ora ”dobbiamo continuare a favorire il dialogo fra le religioni” (ANSA).