Roma, 12 ott. 2015: “Quando si va sul concreto il Governo fa marcia indietro: un provvedimento congegnato per restituire dignita’ e giustizia a chi e’ in attesa di andare in pensione (avendo versato i contributi fino all’ultimo centesimo) viene ora procrastinato”. Lo afferma Mariastella Gelmini, vice capogruppo vicario di Forza Italia alla Camera dei Deputati.
“Dopo aver illuso centinaia di migliaia di italiani colpiti dalle storture della  riforma Fornero, adesso l’Esecutivo ‘rinvia di un anno’ la flessibilita’ in uscita per le pensioni. ‘I numeri non sono chiari’, si giustificano, un po’ come quelli dei nuovi assunti con il Jobs Act. E’ l’ennesima beffa di un Governo che vive ormai solo di annunci: promesse di giornata
destinate a non trovare attuazione. Gli Italiani pero’ hanno capito, e l’imbroglio sulle pensioni fa il paio col disastro di Roma targato Marino: tutte scelte di casa Pd”, conclude (ANSA).