Roma, 14 apr. 2014: “La temperatura delle polemiche sale, come è normale, quando c’ è una campagna elettorale alle porte. Ma sbaglia Cicchitto, e sbagliano dal Nuovo centrodestra, a concentrare il fuoco polemico contro Forza Italia e contro un esponente da tutti stimato come Giovanni Toti. Anche perché dopo il 25 maggio la lotta politica continua. Ma più si allarga il fossato in queste settimane, più difficile sarà muoversi dopo, nella fase della inevitabile ricostruzione di una normale dialettica politica. Tutti cerchiamo il consenso degli elettori, ma fa una grande differenza ottenerlo insultando gli avversari oppure sulla base di seri impegni di programma. Polemiche sopra le righe come fanno dal Ncd non portano voti ma lasciano cose velenose poi difficili da smaltire” (DIRE).