Roma, 14 ott. 2014: “Il presidente Renzi‬ ha lastricato l’‪‎Italia‬ di annunci con la promessa di un prossimo paradiso fiscale dopo anni di autentico inferno.Verrebbe da dire: meglio tardi che mai! Se il governo si è accorto che senza un robusto taglio delle tasse su imprese, lavoratori e famiglie non si arresta la deriva del Paese, Forza Italia‬ ne prende atto e sarà pronta a valutare l’efficacia delle misure. Il governo faccia però attenzione: per tagliare i contributi sui nuovi assunti e le tasse di 18 miliardi deve presentare una lista ragionata, convincente e realistica di tagli alla spesa pubblica. È un atto di responsabilità verso il Paese, di credibilità in Europa‬ e soprattutto verso i mercati. Fa piacere, infine, vedere che il governo italiano, dopo aver sorriso dei provvedimenti di Rajoy‬ comincia a copiarli alla lettera.