Roma, 13 ott. 2015:  “Doveva essere l’occasione per il Parlamento di riscrivere la costituzione e restituire modernita’ ed efficienza al sistema istituzionale. E’ finita con una riformicchia votata dalla sinistra e da qualche fuggiasco. Lontano, molto lontano dall’idea dei costituenti e di un’Italia che sa e vuole rinnovarsi. Ora, dopo gli ultimi passaggi parlamentari, il referendum. Nella speranza che l’arbitro – chi controlla gli strumenti della democrazia – non diventi il dodicesimo uomo in campo”. Cosi’ Mariastella Gelmini, vicecapogruppo vicario di Forza Italia alla Camera dei Deputati (ANSA).