Gelmini, Forza Italia: Riforme. Ammessi emendamenti su stop a pareggio di bilancio

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Roma, 27 nov. 2014: Lo stop all’obbligo del pareggio di bilancio e il ritorno al vecchio articolo 81, viene proposto dalla minoranza del Pd, Fi (con diversi emendamenti), Lega, Sel e M5s. Tra i presentatori diversi parlamentari che nel 2012 votarono la modifica costituzionale che recepì il Fiscal Compact. Singolare la scelta di numerosi deputati di Forza Italia che hanno firmato sia un emendamento di Maurizio Bianconi che abroga l’obbligo del pareggio di Bilancio, sia uno di Antonio Martino assai rigorista: non solo viene mantenuto l’obbligo del pareggio, ma si afferma che “Le spese totali delle amministrazioni pubbliche non possono superare il 40 per cento del prodotto interno lordo”, cosa che implicherebbe un immediato taglio di 100 miliardi di spesa. Altri emendamenti di FI, a prima firma di Mariastella Gelmini propongono il “contenimento della pressione fiscale” o al 40% del Pil o al livello della media Ue. La minoranza del Pd propone o l’abrogazione secca dell’obbligo di pareggio, o la deroga per finanziare i soli investimenti (ANSA).

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

0 commenti

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social