Roma, 27 giu. 2014: “Eravamo abituati a battute migliori da parte di Grillo: ora lo ha colto una forma di panico politico che rende le sue battute sconnesse, cupe e tristi. Difficile seguire il filo logico del post di Grillo di oggi: è un minestrone insipido. L’ unica cosa che si capisce è che il tentativo di entrare in dialogo col Governo sulle riforme è già naufragato, ed è Forza Italia l’ unico partito di opposizione con cui Renzi puó dialogare senza degenerare”. Fare politica è difficile, non basta spararla grossa. E’ una fatica che Grillo non ha voglia di affrontare: meglio allora regredire alla battuta da osteria. Ma questa volta non fa nemmeno piu’ ridere” (AGI).