Roma, 31 mar. 2014: “Il presidente del Consiglio assicura che tirerà dritto sulla riforma del Senato, senza curarsi delle resistenze e dei colpi di reni di una casta in cui professoroni e politici di professione si danno la mano da decenni. Forza Italia condivide la determinazione di Matteo Renzi ma gli chiede anche di procedere con forza e coerenza su questa strada, perche’ ogni esitazione o compromesso al ribasso sarebbero fatali per le riforme. Renzi sbaglia a sostenere che concedere al premier il potere di revoca dei ministri, come giustamente chiede il presidente Berlusconi, non era nell’ accordo del Nazareno. In quell’ accordo c’ era scritto che la riforma del Senato veniva dopo e non prima della legge elettorale. Come può vedere Renzi, si rende forse opportuno un nuovo incontro con il presidente Berlusconi per chiarire aspetti non marginali di quell’ accordo” (AGI).