Roma, 2 ago. 2014: “Se Renzi a settembre proponesse provvedimenti di chiara impronta liberale, noi di Forza Italia siamo pronti a votarli. Ma non credo che questo accadra'”. A dirlo è Maria Stella Gelmini, intervistata dalla Stampa, che però sottolinea: “il problema é che il premier non ha la maggioranza adatta per portare uno choc economico al Paese. I gruppi parlamentari di questo partito sono formati in gran parte dal vecchio Pd”.
L’ ex ministro si dice convinta della necessità di una manovra economica correttiva: “non c’ è dubbio che si dovrà fare”, dice Gelmini, “e che bisognerà trovare il coraggio di tagliare finalmente la spesa pubblica. Da questo punto di vista Cottarelli ha ragione da vendere”.
Italicum e preferenze? “Non abbiamo ceduto un bel niente. Il presidente” Berlusconi, osserva l’ esponente forzista, “non si è ancora pronunciato. Io personalmente non sono contraria alle preferenze, ma non è arrivato il momento di dire come e se sarà modificato l’ Italicum. C’ è una nostra disponibilità a discutere di tutto purché questo avvenga in maniera concordata tra Berlusconi e Renzi”.
Infine torna sulle parole di Maria Rosaria Rossi su di un Berlusconi candidato alle politiche: “è meglio evitare di ritirare nuovamente per la giacchetta Marina o Piersilvio. E poi chi lo ha detto che tra qualche tempo non potrà essere lo stesso Silvio Berlusconi a candidarsi?”. (ANSA)