Gelmini, Forza Italia: Scuola. No a discriminazioni per assunzioni docenti

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Roma, 26 apr. 2015: ”Le mobilitazioni dei docenti precari non possono essere ignorate dal governo: si tratta di eliminare ingiustizie nelle decisioni di quali docenti abilitati assumere. Il governo Berlusconi aveva dato una linea chiara per l’eliminazione del precariato, attraverso un percorso di abilitazione fortemente selettivo, il Tfa, con un numero programmato di abilitazioni pari al fabbisogno di assunzioni. Invece, i governi che si sono susseguiti hanno aperto ulteriori percorsi di abilitazione, aumentando il precariato”. Lo dichiara Mariastella Gelmini. ”Il Governo ora deve essere coerente e risoluto: se vuole veramente eliminare il precariato nella Scuola, non può discriminare tra abilitati di serie A, e B. In particolare, gli abilitati Tfa e Pas hanno il diritto di avere una risposta alle aspettative che lo Stato ha deliberatamente generato negli ultimi tre anni. Il disegno di legge del governo non solo elimina dall’assunzione docenti che hanno fatto un percorso di abilitazione, ma mantiene una grande ambiguità su quali saranno le procedure per le GaE. Abbiamo presentato diversi emendamenti che vanno in questa direzione e che sosterremo con forza in Parlamento”, conclude (ANSA).

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

0 commenti

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social