Roma, 16 nov. 2015: “Purtroppo solo l’emergenza terrorismo ha fatto capire al Governo che la strada di una difesa piu’ forte, con le necessarie risorse, puo’ rappresentare una prima risposta al rischio terrorismo. L’avevamo proposto mesi fa ad un governo sordo e ora l’esecutivo decide di potenziare il sistema difensivo. Lo afferma Mariastella Gelmini, vice capogruppo di Forza Italia alla Camera.

“Non servono – prosegue – solo le risorse per migliorare i dispositivi di sicurezza, ma occorre rinnovare e subito il contratto degli uomini delle sicurezza e della difesa. Anche la Corte Costituzionale ha dato parere favorevole. Ma non basta -oltre ad una forte iniezione di risorse, serve piu’ di un miliardo – occorre una diversa disposizione delle priorita’. Non basta infatti dare la caccia agli scafisti quando il nemico e’ nel cuore dell’Europa. La delicatezza della situazione e la necessita’ di condividere quantomeno il quadro informativo, impongono che venga immediatamente integrata la compagine del Copasir con la presenza di Forza Italia”.