Milano, 24 lug. 2015: “Continuo a pensare che la strada per le elezioni sia lunga e che sicuramente sia positiva la ricerca di un candidato sindaco super partes che sia espressione della

societa’ civile ma non rinuncio a immaginare a un centrodestra unito e rispetto a questo credo che dividere la coalizione vorrebbe dire dare alla sinistra un grande vantaggio e non sarebbe utile a nessuno”. A dirlo e’ la coordinatrice lombarda di Forza Italia Maria Stella Gelmini, parlando delle elezioni amministrative milanesi del 2016. In un’intervista, pubblicata oggi dal Giornale, il segretario della Lega Nord Matteo Salvini ha parlato dell’ex ministro Maurizio Lupi come di una “persona
degna”, escludendo pero’ un’alleanza con Ncd in vista delle elezioni comunali a Milano. “Condivido – ha detto Gelmini – ilb giudizio positivo su Maurizio Lupi che credo sia una persona che conosce Milano e vuole ancorare il suo partito al centrodestra. E’ chiaro che c’e’ una contraddizione fra le dichiarazioni di Ncd che dice di voler stare nella nostra coalizione e il suo posizionamento al governo”. Dunque “l’alternativa del centrodestra va costruita tutti insieme, ovviamente facendo chiarezza anche rispetto alle posizioni sul governo nazionale. Su questo Salvini ha le sue ragioni”.
Per quanto riguarda il candidato “ancora non c’e’ il nome, ce’ un percorso e ci sono delle caratteristiche credo condivise da tutti i partiti e c’e’ soprattutto la volonta’ di voltare pagina”. Intanto “a sinistra stiamo assistendo a un rodeo, quello delle primarie, in cui ogni assessore si sente legittimato a scavalcare il sindaco in carica e vediamo che la sinistra scopre solo oggi l’emergenza sicurezza”.