Gelmini, Forza Italia: sondaggio Cgil su stato ricercatori ma non su stato ricerca

Roma, 22 dic. 2014: ”Ringrazio la Federazione dei lavoratori della conoscenza della Cgil per il prezioso sondaggio condotto sullo stato dei ricercatori (ma non della ricerca) italiani. I loro dati mi confortano nella scelta fatta con la mia riforma mentre aspetto che essa venga ulteriormente implementata dall’attuale esecutivo. In quel sondaggio è scritto a lettere di fuoco lo stato comatoso in cui versava la ricerca prima della mia riforma. Parlano i numeri: i ricercatori che hanno mollato lo hanno fatto, per un’ altissima percentuale, perché volevano garanzie contrattuali e stabilita’ di lavoro, a prescindere dai risultati e senza dimenticare che il tenure track, ossia l’immissione in ruolo post-verifica, è prassi consolidata in tutti Paesi occidentali. Una percentuale infinitesimale (appena il 2,3%) ha trovato invece lavori più gratificanti e appena il 5,5% lavori economicamente piu’ remunerativi”. Lo dice Maria Stella Gelmini, vicecapogruppo vicario di Forza Italia alla Camera e già ministro dell’Istruzione. ”Uno sguardo sereno e distaccato dovrebbe soffermarsi su quel 92% di ricercatori che hanno evitato di mettere alla prova le loro qualità. La Cgil immagina forse che fare buona ricerca significa disporre di battaglioni di ricercatori, senza mai alcuna verifica sulla qualita’ e sugli obiettivi del loro lavoro. Questa è la ricerca ‘assistita’ è la trasformazione e l’umiliazione dei ricercatori trattati alla stregua di lavoratori socialmente utili. Con la mia riforma ho voluto dare una scossa a un campo desertificato da troppe incrostazioni e posizioni di rendita. Un obiettivo socialmente avvertito e politicamente maturo se è vero che i tre colleghi succeduti al ministero non hanno trovato spunto alcuno per rimettere mano alla riforma. Sotto questo punto di vista, trovo nel dossier della Cgil una positiva conferma degli obiettivi che si era prefisso il governo Berlusconi e la sottoscritta quale ministro dell’Istruzione” (Dire).