Milano, 9 giu. 2014: ”Bene ha fatto il presidente di Confindustria Squinzi a riaprire il dossier Eurobond, tenuto chiuso nei cassetti della burocrazia europea”. Questo il commento di Mariastella Gelmini sullo spunto di riflessione lanciato dal presidente di Confindustria durante l’assemblea generale di Assolombarda. Secondo l’ex Ministro dell’Istruzione, ”aprire quel discorso significa avviare velocemente le riforme. Ricordo che è solo grazie all’iniziativa di Antonio Tajani se l’Italia ha ottenuto tempi più lunghi per il raggiungimento dell’equilibrio strutturale di bilancio. Adesso spetta al Governo muoversi cogliendo questo messaggio positivo. Renzi ha ricevuto un capitale di fiducia dagli elettori ma lo sta disperdendo giorno dopo giorno. Senza riforme e con l’attuale andamento troppo lento del Governo non avrà i titoli per incalzare l’Europa su alcuna questione” (ASCA).

Categorie: Comunicati