Gelmini, Forza Italia: Un anno dopo, nostre ragioni risultano fondate

Roma, 22 gen. 2015: “Un anno fa il presidente Berlusconi, d’intesa con il partito, ha fatto due scelte chiare e limpide: da un lato collocare Forza Italia all’opposizione di un governo nato con le stigmate della sinistra; dall’altro lato, aprire un canale di dialogo serio e costruttivo con il leader del Pd per scrivere insieme le regole del gioco. Quella circostanza ha dimostrato che Berlusconi non ha mai interpretato la politica come luogo di scontri, di risentimenti o di vendette, ma come occasione per costruire e allargare lo spazio della liberta'”. Lo dice Mariastella Gelmini, vicecapogruppo vicario di Forza Italia alla Camera.
“Un anno dopo quelle scelte il panorama politico è completamente cambiato. Il prezzo pagato da Forza Italia in termini di consensi elettorali si è trasformato in un capitale politico se è vero che il Pd non ha più oggi il vento alle vele e la sua forza parlamentare e’ diventata insufficiente per le riforme e non solo. Trovo ragionevole riconoscere che le nostre ragioni appaiono oggi ancora piu’ forti di un anno fa. Se oggi il Parlamento può fare la legge elettorale e le riforme istituzionali è solo grazie ai voti di Forza Italia. A chi nel Pd ha sostenuto che il Patto del Nazareno non comprendeva l’elezione del Capo dello Stato, arriva puntuale la replica dei fatti: senza i nostri voti non si elegge il successore di Napolitano. Chiamare tutto questo una sconfitta mi sembra quanto meno una forzatura della realtà” (DIRE).

Sottoscrivi la nostra Newsletter

Per restare in contatto con noi

Condividi questo post con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su whatsapp

Connettiti con Mariastella

Seguimi sui Social