Roma, 13 gen. 2014: “Le fiammate di violenza che da mesi scandiscono le manifestazioni contro la Tav in Valle Susa non sono da sottovalutare”. Così Mariastella Gelmini riguardo all’ ennesimo episodio di intimidazione contro il senatore del Pd Stefano Esposito, che nella notte ha trovato tre bottiglie incendiarie davanti la porta del suo appartamento di Torino. “La società italiana ha sviluppato anticorpi robusti contro il terrorismo, ma episodi come quello odierno impongono di tenere la guardia sempre alta contro risorgenti spinte eversive, isolate nella società ma non per questo meno pericolose”. Gelmini esprime infine “piena solidarietà e vicinanza al senatore Stefano Esposito ancora una volta destinatario di minacce per la sua coraggiosa posizione a favore della Tav. Le minacce contro chiunque esprima e sostiene liberamente le proprie convinzioni politiche sono da respingere con la massima fermezza”. (AGI)