Roma, 16 mag. – È singolare che il Presidente della Commissione Giustizia, onorevole Giulia Bongiorno accusi il PdL di non voler combattere la corruzione quando proprio il suo segretario Alfano, ministro di Grazia e Giustizia, aveva avanzato una proposta di legge per combatterla. È semmai importante portare a compimento, e insieme, il pacchetto di misure che il governo si è impegnato a varare in materia di giustizia, per non dare l’impressione che questa maggioranza si esprima con giusta severità su di una materia e faccia finta di niente su altre che rappresentano tra l’altro un presidio della civiltà liberale in difesa dell’integrità della persona.