Roma, 30 set. – Pieno appoggio al segretario. La linea decisionista del segretario ha l’appoggio di tutto il PdL. C’è bisogno di
dare la vera immagine del PdL, che non è fatto di persone come Fiorito ma di tanta militanza, tanti amministratori perbene che non hanno le prime pagine dei giornali ma che sono impegnati tutti i giorni nell’interesse collettivo.

Da qui alle elezioni c’è tempo per rilanciare il partito. Bisogna continuare a lavorare e a moltiplicare le energie, è una fase difficile ma il PdL ha le risorse umane e la passione per potersi rialzare.