Roma, 21 giu. – Forte e convinto appoggio a Monti in vista del vertice europeo. Ci aspettiamo che il presidente del consiglio, sostenuto da una maggioranza tanto eterogenea quanto ampia, si faccia valere in Europa e difenda con convinzione le ragioni di una maggiore integrazione europea fra rigore e crescita.

Occorre superare la miopia tedesca facendo concreti passi in avanti a favore del rafforzamento dell’euro, degli eurobonds e di una Banca centrale europea come prestatore di ultima istanza. Il successo del Presidente Monti nel conseguire tali risultati è l’unica ragione che giustifica una maggioranza parlamentare, eterogenea sul piano politico e il sostegno del PdL, ancora una volta partito della responsabilità e dell’interesse nazionale.

In tal senso vanno interpretate le parole dure del Presidente Berlusconi sull’ipotesi di un’uscita dall’euro ovvero come appello al Presidente Monti affinché con risolutezza si batta in Europa per difendere gli interessi di un Paese che ha fatto i compiti a casa e non accetta più lezioni dalla Germania.